Borsa di Francoforte (con video)

0
Borsa di Francoforte

Una delle mie ultime mattine ho prenotato la visita alla Borsa di Francoforte, il famoso DAX che sentiamo tutti i giorni in tv (per chi ci fa caso).

La visita va tassativamente prenotata sul sito in questa pagina e se non sbaglio io ho sia mandato la mail che telefonato (fatelo con qualche giorno di anticipo perchè io ho avuto appuntamento per 10 giorni dopo). Il tour consiste in una spiegazione con dei lucidi di un’addetta bravissima che interroga anche gli astanti, in cui mostra un po’ la storia della Borsa, alcuni titoli, come funzionano le quotazioni, come funziona (grossolanamente) il sistema Xetra su cui si basa tutto l’ambaradan della Borsa di Francoforte e il pubblico può fare domande. La visita si può fare sia in inglese che in tedesco, ma siccome io sono furbissima l’ho prenotata in tedesco per “spratichirmi”, capendo il 10% di tutto. Poi si continua su una piattaforma da cui si vede dove operano tutti e lì si viene lasciati liberi di starci un’ora o 5 minuti. Però noi siamo dietro i vetri dall’alto (come vedrete nel video); è possibile andare proprio nella piattaforma dove ci sono gli operatori, ma costa 125€ da ripartire per i visitatori (se ho capito bene, quindi non a testa) Tutto ciò è gratis e dura circa una 20ina di minuti più il tempo in cui si guarda la piattaforma che è assolutamente libero, come ho detto prima.

Io ovviamente sono arrivata con 5 minuti di ritardo italici ed era già iniziato tutto, quindi sono entrata in aula come quando si entra in ritardo all’università e vorresti passare inosservato ma tutti ti guardano. Tra l’altro le signorine dell’accoglienza avevano un’espressione di disappunto di fronte al mio ritardo, come se fossi arrivata in ritardo ad un’operazione che mi avrebbe salvato la vita.

Sarà che ho studiato economia, sarà che mi sono molto appassionata di finanza, sarà che non mi dispiacerebbe che quello diventasse il mio mondo, ma guardando la piattaforma dove operano gli addetti mi sono commossa. L’ambiente quel giorno (31 luglio) era estremamente rilassato; niente a che vedere con quelle scene isteriche che ci propinano i tg. Tutti gli addetti hanno pacchi di cibo e bevande varie e mi aspettavo persone molto più formali, invece sono vestiti anche un po’ alla cazzo di cane. Tra l’altro (come si vede nel video) c’erano le olimpiadi e molte postazioni avevano i monitor fissi sulla gara di nuoto che c’era in quel momento. Una postazione degli addetti era piena di animaletti verdi fosforescenti ovunque. Non so cosa rappresentino, ma tant’è. Li fanno anche vedere in tv quasi tutti i giorni e io ogni volta penso: “ah lì ci sono stata, lì ci sono stata”

E’ possibile fotografare e filmare senza problemi. Alla Borsa di Milano, invece, si deve inviare un modulo con un permesso che dev’essere concesso.

Clicca qui per vedere il video della Borsa di Francoforte e buona visione:

 

Francoforte