Gita a Blankenese nei dintorni di Amburgo

0
Blankenese tramonto

tramonto blankeneseBlankenese è un quartiere della zona Ovest di Amburgo, oserei dire quasi un quartiere periferico, in quanto abbastanza lontano dal centro, e anche detta “La Positano del Nord” sebbene non mi ricordi dove l’abbia sentito, anche se spesso questi appellativi vengono usati in abbondanza e con confusione. Ad esempio si parla anche di Amsterdam come della “Venezia del nord”, poi quando sono andata a Stoccolma anche lei era la “Venezia del nord” e chiaramente anche Amburgo viene chiamata “Venezia del Nord”. Chissà se Venezia per loro è ugualmente “la Amburgo del sud”, “la Amsterdam del sud”, “la Stoccolma del sud”.

Probabilmente la Blankenese – Positano del nord è chiamata così perché è un po’ collinare sull’acqua e le sue viuzze sono piene di salite e discese, panorami dall’alto e scalinate. Oltre al fatto che è un quartiere “di ricchi” con tante villette di un certo livello, in cui parcheggiano automobili di un certo livello e, dando uno sguardo ai prezzi delle case nelle agenzie di zona, anche i prezzi sono di un certo livello: si arriva ai 10.000€ al mq per capirci.

Per raggiungere Blankenese si prende la S-bahn S1 o S11 in direzione Wedel, che ha proprio la fermata apposita. Altrimenti, ma solo da aprile a settembre, si può andare via fiume con imbarchi Landungsbrücken a Blankenese. Se arrivate in s-bahn, da lì percorrete la Blankeneser Bahnhofstraße (o un’altra strada che volete voi) scendete giù fino al livello dell’acqua (scusate, ma non ce la faccio a chiamarlo mare) per fare una passeggiata, bere qualcosa nei tanti baretti (almeno in periodo estivo, poi non so se funzionino ugualmente d’inverno) e godersi un po’ di verde.

Blankenese tramontoNonostante Blankenese sia una località più estiva che invernale, non dovete farvi trarre in inganno perché il fiume non so se sia balneabile, e se lo fosse, io l’ho trovato di un marroncino poco invitante. Del resto la zona portuale di Amburgo è estremamente industriale, quindi ci sono sempre dei cantieri con della ferraglia nelle zone di fiume e non è mare aperto di color verde acqua. Però io ho visto un gran bel tramonto lì, colori particolari che si mischiavano col grigio, e sicuramente molto belli.

 

Le stradine, le scalinate e le viste sono carine e caratteristiche, il modo migliore per scoprire Blankenese credo sia a piedi, ma anche in bicicletta non dev’essere male (con gli opportuni stop-scalinate, oppure ve la caricate sulle spalle).vista blankenese

Nella zona del fiume sono adagiati i resti di un veliero finlandese che prese fuoco nel 1926, di una chiatta affondata nel 1975 e di un sottomarino; insomma, non sarà il triangolo delle bermuda, ma fate attenzione.

La cittadina è piuttosto piccola, per cui si visita tranquillamente alcune in una mezza giornata o anche solo qualche ora è sufficiente.