Palmengarten Francoforte (con video)

0
Palmengarten Francoforte

E’ continuata la “Francoforte culturale” mia e di Giuseppe, un ragazzo italiano che ho conosciuto qui, e che mi frequenta solo perchè a casa non ha internet e non sa che fare quando torna, e quindi cerca di riempirsi le giornate proponendo l’impossibile fino a sera 😛 (Giusè si scherza eh).

Dopo avermi bocciato la visita a Lussemburgo (lui che ci è stato 4 volte mi ha detto che a Lussemburgo ci si va solo per suicidarsi e che non ci tornerà mai più in vita sua), a Saarbruecken (per lo stesso motivo) e a Bergen e Reykjavik perchè non ha disponibilità di tempo, abbiamo deciso di passare i weekend per gite culturali che poi finiscono sempre sull’erba di qualche parco meraviglioso o in riva al Meno a prendere il sole e cazzeggiare.

Questa è la puntata di Palmengarten, il giardino botanico di Francoforte. Tutti ce ne avevano parlato come chissacchè, ma noi che nutriamo una rispettosa indifferenza verso cose i cui nomi scientifici sono ABIES BRACTEATA, malva sylvestris, Gymnadenia Conopsea ecc…, non lo abbiamo trovato così entusiasmante. In fondo è un parco con delle specie di fiori, ma qui siamo pieni di parchi e pieni di verde, quindi il Palmengarten non rappresenta il “polmone verde” o un tipo di parco in particolare. E’ un parco come tutti gli altri. Però costa 5€. Noi abbiamo fatto i turisti seri e, dotati di cartina, ci siamo girati tutto il parco, che in certi punti sembra EuroDysney con i laghetti finti e le camere tropicali. Queste benedette camere tropicali, tra l’altro, sono infernali perchè racchiudono in una grande stanzona fatta a cubo di vetro un microcosmo finto-tropicale. Cioè, le piante e la riproduzione tropicale sono reali (peccato che fuori ci si trovi in Germania), la temperatura è volutamente portata a 38° umidi per mantenere le condizioni climatiche, ma tutto sa un po’ di finto.

Palmengarten Francoforte

Palmengarten Francoforte

Però si possono menzionare due cose molto belle: il bar (a cui si ha accesso anche dalla  strada) e le distese di prati, dove ci siamo messi per un’oretta stesi a goderci il momento in completo relax e con sole altre due persone in tutto il giardino.

E’ stato un bel pomeriggio, ma è una visita che da turisti mordi e fuggi si può evitare. Noi ci siamo andati solo perchè vivendo qui qualche mese ci sono il tempo e la noia necessarie che spingono verso cose che normalmente non si vedrebbero neanche da turisti. Per il resto, andateci solo se parole come Lysimachia punctata, Dracocephalum austriacum e Polycarpon tetraphyllum sono in grado di farvi emozionare.

Ho fatto un video sul Palmengarten di Francoforte, di cui vi auguro buona visione.

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=AYivh6JQfEI]

Francoforte