Scene da ufficio che mi rendono felice

2
uffici Amburgo

Quanti di voi possono dire di alzarsi tutte le mattine dal letto col sorriso sulle labbra sentendo quell’odioso bip bip che ti sveglia nel meglio del sonno?

Ne sono sicura… pochi.

Beh, io ho la fortuna immensa di essere fra quelli.

 

Al lavoro ho avuto più di una volta la menzione di “miglior impiegata del mese”, il lavoro mi piace e dunque non lo trovo particolarmente stressante, gli orari sono flessibili, il gruppo è straordinario. Ho perso il conto degli after-work event per i compleanni, per chi lascia il lavoro, perché è la chiusura del mese e dobbiamo festeggiare. Abbiamo giocato a badminton, prima volta in vita mia e ne ho scoperto una passione malsana.

Per il resto sono ancora abbastanza astemia, ma mi hanno assicurato che si può curare.

Abbiamo organizzato una meravigliosa festa a sorpresa a Kerstin per il suo compleanno, ognuno ha portato qualcosa di tipico della sua terra, io – neanche a dirlo – ho fatto la pizza.

Cecilia, la ragazza che al mio primo giorno di lavoro mi disse che era tristemente incinta, ha partorito prima del tempo un bambino meraviglioso ed è felicissima.

E’ ritornata Virginia, la ragazza spagnola che andò via il mio primo giorno di lavoro, ed è tornato Zaki, un ragazzo belga-marocchino che era andato via poco prima che arrivassi io. Me l’avevano descritto come un tipo serioso, di poche parole e un po’ “strano”, ho scoperto un ragazzo di un’ironia incredibile, intelligente ed educatissimo. Quando ci sono le torte ed io resto a lavorare, me ne conserva e porta sempre un po’; quando dobbiamo caricare la lavastoviglie non fa mai abbassare o affaticare le ragazze; ogni tanto cucina per me ed io per lui. La sua cucina con influenze mediterranee è l’unica che non mi spaventa del gruppo.

Ci prendiamo spesso in giro, ogni tanto prova a parlare in italiano, ha dei modi molto belli.

Abbiamo una lavagna bianca in stanza al lavoro, ogni tanto scriviamo qualcosa per prenderci in giro:

5 stages monday

5 stadi del lunedì

tuesday sucks

penso che il tuo martedì faccia schifo

5 days

i 5 giorni dopo il weekend sono i più difficili

Dovete sapere… che i tedeschi difficilmente capiscono ironia e battute e prendono tutto molto seriamente. Quella povera Kerstin, infatti, un giorno è entrata quasi mortificata nel nostro ufficio chiedendoci: “Ragazzi, mi dispiace che state così, e lo so che è lunedì. Ma cosa posso fare per rendere la vostra giornata migliore?”.

Un’altra volta, un venerdì, una delle Project Manager è veneuta a salutarci intorno alle 15, con l’ufficio mezzo vuoto dicendoci: “Ragazzi, ricordatevi che è venerdì. Uscite!”

Un’altra mattina, a ridosso dell’Avvento, l’azienda ci ha fatto trovare quest’altra sorpresa:

calendario avvento m&m's

calendario avvento m&m’s e ferrero (notare il cielo invernale amburghese di prima mattina).

Tornando a casa, invece, una volta ho trovato una carta dell’assicurazione sanitaria che mi invitava a farmi accreditare 80€ di dividendi annuali. Da brava italiana, ho pensato che fosse una truffa. Come quelli che ti mandano le email spam di Ngokono dal Kenya che ti vuole dare 10 milioni di € dello zio defunto perchè lui è troppo impegnato a giocare a briscola per occuparsene.

Il giorno dopo, sempre tornando a casa, ho trovato una busta tipo da vino ed un biglietto.
Il biglietto diceva: “siamo i vostri vicini che stanno facendo i lavori nel palazzo. Lo so che da alcune mattine ci mettiamo col martello pneumatico dalle 6 di mattina e che vi stiamo rompendo i coglioni a morte, perciò abbiamo pensato ad un piccolo regalo per farci perdonare“. Dalla busta uscivano dei ramoscelli, per cui avevo pensato ad un alberello. Ed invece era solo la copertura! Tolti i ramoscelli… l’intera busta conteneva cioccolatini, tavolette milka e dolciumi vari.
Credo di essere rimasta 5 minuti in silenzio guardandomi intorno come un’ebete.

Perchè io non dovrei amare questo posto?

  • tristan

    sto preparando le valige… dimmi dove lavori!
    i cioccolatini e i dividendi assicurativi mi hanno convinto! 😀

    • Fai presto però! Ci vediamo a Wandsbek Markt domani alle 10 in punto 😀